Automotive
Il full-service provider leader in Europa
Industrial
Un mondo di servizi in continua espansione
Personnel
Qualità e innovazione nella formazione professionale

Il primo e unico network italiano di centri revisione auto e moto

Test di infiammabilità di gas e vapori

Tu sei qui

Ritratto di dptelnext

Eseguiamo test sulle caratteristiche di infiammabilità di gas e vapori: 

  • Punto di infiammabilità (flash point)
  • Limite inferiore e superiore di infiammabilità (LEL, UEL)
  • Temperatura di autoaccensione (AIT)
  • Concentrazione limite di ossigeno (LOC)
  • Minima corrente di innesco (MIC) per determinare il gruppo di appartenenza del gas/vapore
  • Maximum Experimental Safe Gap (MESG) per determinare il gruppo di appartenenza del gas/vapore
  • Minima energia di innesco (MIE)

Eseguiamo inoltre misure relative alla presenza di atmosfere infiammabili in campo tramite uno strumento che misura la percentuale di LEL e concentrazione di ossigeno.

 

Determinazione del Punto di infiammabilità o Flash Point

Il Punto di infiammabilità (o Flash Point) di un liquido è la temperatura più bassa alla quale si formano vapori in quantità suffiente affinchè si formi in aria una miscela infiammabile. Il punto di infiammabilità è quindi un indicatore utile per la valutazione del grado di infiammabilità delle sostanze.

Nei laboratori Chilworth, la misurazione del Flash Point avviene in accordo al metodo ASTM D93-94, utilizzando il dispositivo Pensky-Martens.

Tale dispositivo, costituito da un vaso chiuso, previene la dispersione dei compontenti che si creano al raggiungimento del punto più basso di ebollizione, trattendo il campione all'interno del vaso stesso finchè non si inserisce la fonte di innesco. I dati cos&i grave ottenuti sono quindi più conservativi di quelli generati da un vaso aperto.

Per maggiori informazioni, scrivi a info@chilworth.it o chiama lo 02 89929 600.