Automotive
Il full-service provider leader in Europa
Industrial
Un mondo di servizi in continua espansione
Personnel
Qualità e innovazione nella formazione professionale

Il primo e unico network italiano di centri revisione auto e moto

Industrial & Construction

Tu sei qui

Direttiva attrezzature in pressione (PED)

La Direttiva 2014/68/CE (PED) -  recepita in Italia dal D.Lgs. 26/2016 -  che ha sostituito la Direttiva 97/23/CE (PED), regolamenta la progettazione, la fabbricazione e la valutazione della conformità delle attrezzature e degli insiemi in pressione sottoposti ad una pressione massima ammissibile superiore a 0,5 bar.

Dal 29 Maggio 2002, data di entrata in vigore della suddetta Direttiva, possono essere immesse sul mercato solo le attrezzature che soddisfino i requisiti essenziali di sicurezza (RES) della PED e che riportino la marcatura "CE".

Le procedure per la valutazione di conformità sono molteplici e variano secondo la categoria di rischio dell’attrezzatura. La valutazione di conformità viene effettuata da un Organismo abilitato a compiere le verifiche ed i controlli previsti.

DEKRA, in qualità di Organismo notificato può offrire al costruttore i seguenti servizi:

  • Supporto nella scelta delle procedure di valutazione di conformità
  • Approvazione della progettazione secondo le norme armonizzate o anche secondo codici di calcolo scelti dal costruttore (ASME, BS, CODAP, VSR, AD 2000 Merkblatt e altre)
  • Ispezioni e collaudi sulle apparecchiature
  • Emissione dell’attestato di conformità

Di seguito sono riportati i documenti utili nel percorso di valutazione della conformità e l'elenco dei certificati emessi:


Percorsi Acrobatici - UNI EN 15567-1/2

Il raggiungimento di uno standard adeguato di affidabilità  di sicurezza delle strutture acrobatiche è garantito dalla loro conformità alle norme tecniche che forniscono precise regole di progettazione, costruzione, controllo, manutenzione e gestione dei percorsi acrobatici e dei loro componenti.

EN 15567-1 - Strutture sportive e ricreative - Percorsi acrobatici - Parte 1: Costruzione e requisiti di sicurezza

La norma che si applica ai percorsi acrobatici fissi e mobili e loro componenti, specifica i requisiti di sicurezza per la progettazione, costruzione, controllo e manutenzione dei percorsi acrobatici e loro componenti.

Essa quindi prende in considerazione, tra i vari elementi, il territorio utilizzato, la tipologia di piante presenti sul percorso nonché i materiali utilizzati.

-        Le valutazioni sull’idoneità del luogo scelto devono tenere conto dell’eventualità di una immediata uscita di emergenza di tutte le persone presenti e devono includere elementi ambientali/locali come temperatura, umidità, pericolo di alluvioni, valanghe.

Lungo il percorso occorre considerare gli spazi di caduta che devono risultare liberi da elementi che possono arrecare danno ai partecipanti; inoltre è necessario che non siano  presenti bordi taglienti o diversamente pericolosi.

-        La scelta delle piante, effettuata insieme ad un esperto del settore, deve essere tale da garantire che la resistenza meccanica di tali supporti arborei, permanga nel tempo. Inoltre è richiesto che i componenti utilizzati a contatto con le piante a sostegno delle piattaforme e delle funi, non arrechino danno alle piante stesse.

-        La scelta dei materiali deve avere come obiettivo la permanenza delle prestazioni iniziali, pertanto sarà necessario valutare quelli più idonei e soprattutto garantire una manutenzione corretta, ponendo particolare attenzione a quelli di carattere strutturale.

EN 15567-2 - Strutture sportive e ricreative - Percorsi acrobatici - Parte 2: Requisiti di gestione

La norma specifica i requisiti di gestione dei percorsi acrobatici in grado di assicurare un livello appropriato di sicurezza quando utilizzati per l’allenamento, l’insegnamento e la terapia.

Essa pone l’attenzione sulla valutazione dei rischi e quindi anche sulla competenza e formazione che devono avere le figure presenti all’interno del percorso acrobatico per affrontare le diverse situazioni comprese quelle eventuali di emergenza.

La progettazione dei sistemi di sicurezza individuale (DPI) deve essere effettuata tenendo conto della tipologia di partecipante e del peso corporeo. Ogni dispositivo utilizzato dovrà comunque essere conforme alla norma specifica di riferimento e dovrà essere utilizzato e manutenuto secondo le prescrizioni dei fabbricanti.

E’ inoltre determinante che anche dopo la messa in servizio vengano attuate misure controllo nella gestione dell’esercizio che garantiscano la sicurezza dei partecipanti al percorso.

ITER di CERTIFICAZIONE

DEKRA rappresenta un eccellente collaboratore per tutte le verifiche eseguibili sul percorso acrobatico necessarie al fine di  garantire la sicurezza dei partecipanti mediante la valutazione della conformità alle norme UNI EN 15567-1 e UNI EN 15567-2.

L’ottenimento del Certificato di Conformità alle suddette norme passa attraverso:

  • una prima ispezione da parte dell’Organismo di Certificazione prima dell’avvio dell’attività del parco acrobatico;
  • una successiva ispezione, con cadenza annuale, per verificare il permanere dei requisiti di sicurezza dei percorsi e dei componenti presenti. 

Le ispezioni comportano valutazioni inerenti la stabilità strutturale, i DPI in dotazione, le segnalazioni lungo il percorso e le procedure di emergenza, nonché l’analisi di tutta la documentazione di gestione della struttura, compresi i singoli componenti, costituita da dossier tecnici e raccolta dei registri di controllo e manutenzione.

In sintesi, l’iter di certificazione comporta:

  • ispezione iniziale
  • ispezione periodica
  • controllo e ispezione sui dispositivi di protezione in dotazione
  • esame documentale

VANTAGGI

La certificazione secondo lo schema UNI EN 15567 comporta indiscutibili vantaggi per il parco:

  • Maggior fiducia da parte dell’utente che sente più tutelata la propria sicurezza
  • Riduzione del numero di incidenti potenziali ed effettivi
  • Riduzione del rischio di azioni legali
  • Tutela del proprio investimento

DEKRA è a disposizione delle Organizzazioni che desiderano informazioni sullo schema UNI EN 15567 e sulle procedure di certificazione.